Categoria: Stress, ansia, ossessioni nei bambini

Se non lo faccio tre volte la mamma muore!
Se non lo faccio tre volte la mamma muore!

Tutti i bambini, nel corso dello sviluppo manifestano paure più o meno irrazionali e, in alcune circostanze, per sconfiggerle utilizzano dei comportamenti ripetitivi. Questi comportamenti si riscontrano comunemente in bambini di età compresa tra i due e gli otto anni, e sembrano essere funzionali al bisogno di controllare l’ambiente e gestire paure ed ansie. I bambini spesso hanno delle superstizioni ed una sorta di “pensiero magico” ossia la convinzione di poter controllare gli eventi attraverso il potere dei loro pensieri o dei loro comportamenti. In adolescenza i rituali tendono a diminuire lasciando spazio alle preoccupazioni ossessive legate all'aspetto fisico, allo sport o alla musica. Con la crescita la maggior parte di questi rituali scompare da sola. In alcune circostanze, tuttavia, i rituali del bambino persistono nel tempo, sono invalidanti, provocano sofferenza, sentimenti di vergogna e portano all'isolamento. In tali situazioni, i rituali, possono essere sintomi di un disturbo d’ansia denominato Disturbo Ossessivo Compulsivo (DOC).

Leggi tutto
Mamma non mi lasciare!
Mamma non mi lasciare!

Mamma non mi lasciare! Non andare via! Non lasciarmi solo! Spesso si assiste a scene strazianti all'ingresso di scuole materne ed elementari. Bambini in preda a crisi di pianto disperato, mamme dal volto preoccupato ed attanagliate da un malcelato senso di colpa. Sperimentare leggere reazioni d’ansia è normale per i bambini e per gli adolescenti e fa parte del normale percorso di crescita. I bambini spesso attraversano una fase in cui sono "appiccicosi" ed hanno paura di persone e luoghi sconosciuti

Leggi tutto
Follow by Email
YouTube
YouTube
LinkedIn
LinkedIn
Share
Instagram